Amazon

iTunes

Audible

Raccolta Fiabe – Wanda e la piccola ape – Il grande volo – L’avventura della formica Lucrezia –

 

“Ehy!”, strillò Lucrezia girandosi per vedere chi le aveva afferrato una zampa.

Ma, all’altezza degli occhi, c’era solo una corazza scura.

Così alzò lo sguardo, fin quando vide la faccia severa di una guardia.

“Questo non è il tuo posto!”, disse la guardia.

“Le formiche scolare sono già rientrate tutte. Tu che fai ancora fuori?”

Lucrezia fece una smorfia cercando d’inventarsi velocemente una scusa, ma non le veniva in mente niente.

“Beh, veramente”, disse guardando verso terra.

“Si?”, fece la guardia avvicinando la grossa faccia a quella piccola di Lucrezia.

“Io volevo vedere un tramonto!”, disse tirando su la testa e sfidando con coraggio la guardia. “Ho sentito le formiche esploratrici che ne parlavano ed era così bello quello che raccontavano, che ho desiderato vederlo anch’io!”, disse con voce sicura.

“Uhm”, fece la guardia. “E lo hai visto?”

“Oh si!”, rispose Lucrezia con le antenne che si muovevano per l’eccitazione.

“E com’era?”, chiese la guardia.

“Magnifico!”

“Racconta!”, disse sedendosi a terra con le zampe incrociate e posando la lunga lancia.

Lucrezia chiuse per un attimo gli occhietti neri e ripassò a mente ogni singolo momento.

“Quando la tromba ha suonato, come ogni sera, le mie compagne di classe si sono messe in fila per rientrare nel formicaio e anch’io l’ho fatto, ma mi sono messa alla fine.

Così, mentre la fila procedeva, ho rallentato il passo e mi sono nascosta dietro una margherita.

Quando la fila è sparita dentro il formicaio, mi sono girata e ho raggiunto di corsa la pianta di pomodori.

Poi mi sono arrampicata fino alla cima.”

“E cos’hai visto?”, chiese la guardia che non si era persa neanche una parola.