Amazon

iTunes

Audible

 

Raccolta Fiabe vol. 2 – Il tartarugo ignudo –
Thobias il grillo innamorato – La coraggiosa foglia ballerina –

“Oh cielo!
Gli occhi di mamma tartaruga erano spalancati sul suo settimo nato. Gli altri sei erano proprio carini, tutti verdolini, con i musetti raggrinziti e le corazze umide.

Ma il settimo, santo cielo, era senza il guscio!

Ora, questo per un altro animale forse non è comprensibile, ma per una tartaruga nascere senza il guscio è come essere senza casa, senza un caldo letto in cui dormire, una stanza in cui pranzare, un caldo rifugio dal freddo e dalla pioggia.
Non si era mai vista una cosa del genere!

Un tartarugo senza casa! Che ne sarebbe stato di lui?!!

Mentre mamma tartaruga così appenata cercava di trovare una soluzione, il piccolo tartarugo cominciò a stropicciarsi gli occhietti neri, li aprì ben bene e si accorse dei suoi fratelli e… anche loro si accorsero di lui.
Cominciarono a guardarlo in modo strano.
Il tartarugo non comprendeva quello sguardo, perché lui non si era visto.
Ad un tratto, uno dei primi nati gli si avvicinò.

“Ehi! Che fine ha fatto la tua casa?”

Il tartarugo non capì e lo guardò con aria interrogativa.

“Ehi, dico a te! Dov’è la tua casa?”

Il tartarugo cominciò a guardarsi addosso e si accorse che non aveva mica quella strana cosa che tutti gli altri portavano sulle spalle! Tutti, persino la mamma l’aveva… e lui no!